ECO: domenica 14 aprile 2024

ECO-Domingo-14-de-abril-de-2024-P

ECO: domenica 14 aprile 2024

Vangelo di Luca 24,35-48:

«Loro, dal canto loro, raccontarono ciò che era accaduto lungo il cammino e come lo avevano incontrato allo spezzare del pane. Stavano parlando di queste cose, quando egli si presentò in mezzo a loro e disse loro: “La pace sia con voi”. Sorpresi e spaventati, pensarono di vedere uno spirito.

Ma egli disse loro: «Perché siete turbati e perché sorgono dubbi nel vostro cuore? Guarda le mie mani e i miei piedi; Sono me stesso. Sentimi e vedi che uno spirito non ha carne e ossa come vedi che le ho io. E detto questo mostrò loro le mani e i piedi. Poiché non riuscivano a crederci per la gioia ed erano stupiti, disse loro: “Avete qualcosa da mangiare qui?” Gli offrirono parte di un pesce arrosto. Lo prese e mangiò davanti a loro.

Poi disse loro: «Queste sono le parole che vi dissi mentre ero ancora con voi: “Bisogna che si compia tutto ciò che è scritto di me nella Legge di Mosè, nei Profeti e nei Salmi”».

E poi aprì loro la mente perché comprendessero le Scritture, e disse loro: «Così sta scritto che il Cristo soffrì e risuscitò dai morti il ​​terzo giorno e che nella sua vita fu predicata la conversione per il perdono dei peccati. nome a tutti i popoli.” nazioni, cominciando da Gerusalemme. Voi siete testimoni di queste cose”.

 

Commento:

HA APERTO LA LORO INTELLIGENZA

Pietro ha visto Gesù e questo ha già convinto la comunità della verità della risurrezione. Arrivano quelli di Emmaus, ai quali Gesù, lungo la strada, spiega loro il senso delle Scritture e spezza loro il pane. Annunciano anche di averlo visto e di averlo riconosciuto quando ha compiuto il gesto familiare dello spezzare il pane.

La piccola comunità crede già nella risurrezione, da quanto ha ascoltato dai testimoni, ma per essere testimoni dovrà fare anche l’esperienza del Risorto. Gesù appare davanti a loro, la gioia di tutti è così grande che non riescono a credere. Lo avevano visto morto su quella croce, tutti lo avevano lasciato solo nel momento in cui ne aveva più bisogno. Come mai viene a trovarci?

Sono io, guarda come ho carne e ossa, i fantasmi no. Qui fa con loro la stessa cosa che ha fatto con quelli di Emmaus, ha aperto la loro intelligenza perché potessero comprendere le Scritture. Non è questo che ci fa?

María Antonia Paris, Fondatrice dei Missionari Clarettiani, ci racconta un’esperienza dello Spirito: “Ero molto attenta, ammiravo ciò che accadeva e mi sembrava di leggere la Santa Legge del Signore; ma senza vedere né libro né lettere, lo vidi scritto, e lo capii tanto bene, che sembrava fosse impresso nell’anima mia; ma in modo del tutto particolare il libro dei Santi Vangeli, che fino ad allora non avevo mai letto […] dopo che per grazia di Dio ho letto qualcosa, l’ho visto scritto alla lettera come poi Nostro Signore insegnò me dal Santo Albero della Croce.”

Agli apostoli, a M. Antonia, ha aperto l’intelligenza perché comprendessero la sua Parola. E tu? Lascia che il Signore parli al tuo cuore…!

Regina Tutzo
Missionario Clarettiano